Bassa Reggiana – territorio

Boretto

Comune rivierasco, cresciuto sulla riva del Po, Boretto ricorda nel suo centro cittadino un antico villaggio di pescatori. La chiesa, nel centro del paese, è dedicata a San Marco, a ricordare lo stretto legame con la città di Venezia, che tramite il Grande Fiume si raggiungeva con una giornata di navigazione.

Le vie del fiume

Il Po ha da sempre accompagnato la vita e le attività di queste genti, e per viverne un pezzo di storia è possibile fare una passeggiata nel lungo Po, affacciato sul porto turistico, o perdersi tra le austere architetture del Museo del Po, ospitato negli spazi che, fino al secolo scorso erano occupati dal Genio civile. Il doppio filo che lega Boretto alla via d’acqua lo si incontra anche al Museo dei pontieri in cui il figlio dell’ultimo capopontiere (e nipote del primo) ha raccolto ricordi e testimoniante dell’antichissimo ponte di barche che collegava la riva emiliana a quella lombarda del Po. La stessa passione per il territorio la si incontra al Museo Multimediale della Bonifica, ospitato in una grande tipica architettura littoria, costruita negli anni Venti come chiavica di presa irrigua.

Personaggi di confine

Una terra che è fatta anche di personaggi originali e incredibili come Pietro Ghizzardi, artista anomalo e originale che fece della sua autentica istintività una chiave di lettura mondo. La sua casa-museo è stata allestita per scoprire la vita di questo personaggio che, nell’umiltà della sua esistenza trasformò la sua vita in arte.

Ancora oggi, in area golenale, è possibile incontrare il Re del Po, Alberto Manotti, da oltre quarant’anni impegnato a raccogliere ciò che il Fiume offre per farne architetture magiche e oggetti di sogno.

Il paese ha dato i natali a Marcello Nizzoli, designer, pittore, architetto e pubblicitario, ideatore di moltissime macchine da scrivere Olivetti tra cui la famosissima Lettera 22. Visitate la sala del Consiglio Comunale del Municipio di Boretto, decorata in stile Liberty da un giovanissimo Nizzoli e vedrete che il suo gusto e la sua destrezza erano già visibili.

Progettinfanzia, via Bellini 7, 42016 Guastalla - info@progettinfanzia.it
C.F. 90011780351 - P.I. 02199190352

Subscribe To Our Newsletter

Join our mailing list to receive the latest news and updates from our team.

You have Successfully Subscribed!

Share This