Bassa Reggiana – territorio

Gualtieri

Un centro cittadino nobile e aggraziato, il cui impianto risale alla metà del Cinquecento, quando l’abitato divenne feudo della famiglia Bentivoglio. Terra di pianura e di personalità forti.

Tra equilibrio e bellezza

La piazza, tutta incentrata sull’architettura di palazzo Bentivoglio, in contrappunto alla caratteristica torre del Comune, è ancor oggi uno splendido e compiuto esempio di eleganza rinascimentale.
Il palazzo, che sorge, inglobandole, sopra le spoglie di un precedente castello appartenuto alle numerose dinastiche che si sono succedute, viene progettato dall’ingegnere Giovan Battista Aleotti, detto l’Argenta, che su questa presenza riprogetta l’intero andamento urbanistico della cittadina. Tra le sale interne vale sicuramente la pena menzionare i numerosi saloni decorati a fresco con pitture.

L’estro e la creativitÀ

L’interno del maestoso edificio e le sue sale decorate con preziose pitture ospitano, oltre ad eventi temporanei, la donazione Umberto Tirelli, sarto e storico del costume nell’epoca d’oro del cinema italiano. Gli abiti –non costumi! – di Tirelli vestirono Claudia Cardinale nel Gattopardo e Maria Callas nelle regie di Zeffirelli. Lavorò con Registi da Luchino Visconti fino a Pasolini, passando attraverso Federico Fellini, Liliana Cavani, Ettore Scola.

Numerose le chiese che sono state realizzate nel Seicento e che, coi loro colori di terra e pastello, ingentiliscono le vie e le piazze.

A Gualtieri è legata la vicenda personale di Antonio Ligabue, pittore naif la cui fantasmagorica inventiva, insieme alla sua personalità borderline, segnò la vita stessa del paese. Oggi, alla sua figura di artista, è dedicata una Fondazione, che raccoglie testimonianze della sua vita, e una casa-museo.

Progettinfanzia, via Bellini 7, 42016 Guastalla - info@progettinfanzia.it
C.F. 90011780351 - P.I. 02199190352

Subscribe To Our Newsletter

Join our mailing list to receive the latest news and updates from our team.

You have Successfully Subscribed!

Share This